Quali sono i requisiti e i documenti necessari per ottenere l’Ecobonus del 110%?

 

Trattandosi di una normativa di particolare favore, in aggiunta agli adempimenti ordinariamente previsti per le detrazioni del 50/65%, ai fini dell’esercizio dell’opzione, per lo sconto o cessione, il contribuente deve acquisire anche:

  1. Il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) nonché dai CAF;

  2. L' asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico, da parte, rispettivamente, dei tecnici abilitati al rilascio delle certificazioni energetiche e dai professionisti incaricati della progettazione strutturale, direzione dei lavori delle strutture e collaudo statico per gli interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico – che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati, in accordo ai previsti decreti ministeriali.

  3. L’attestazione della congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati deve essere acquisita anche ai fini del super bonus del 110%, a prescindere dall’esercizio o meno dell’opzione per lo sconto in fattura e la cessione del credito.

L'Agenzia delle Entrate ricorda che sarà l’ENEA ad effettuare le verifiche sia sui documenti di spesa che mediante sopralluoghi.

Ecobonus 110%, documenti e certificazioni illustrate nella guida AdE.

Per i tecnici che rilasciano i documenti e le certificazioni è necessaria una polizza di assicurazione della responsabilità civile con massimale non inferiore a 500 mila euro.

© 2020 by NEXT ITALIA All Rights Reserved